sabato 12 novembre 2016

Gnocchi di patate viola al pesto di cavolo nero

Gnocchi di patate viola al pesto di cavolo nero
Creare un piatto nuovo è sempre emozionante, una magia che si ripete tutte le volte che si mette passione, impegno e pazienza. Senza questi tre ingredienti si può cucinare lo stesso, ma il risultato sarà diverso. 
Il tempo in cucina è un altro alleato, se ne hai a disposizione allora sei destinato a grandi cose. La prima è divertirti, perché la creatività ti muove verso sentieri nuovi, sconosciuti, a volte rischiosi ma che ti regalano un brivido. Riscopri risorse che nemmeno ti ricordi di possedere e che sono lì davanti ai tuoi occhi, nel piatto che hai di fronte.
Patate viola, farina, cavolo nero, mandorle, Parmigiano... sono solo ingredienti, il resto è magia!


GNOCCHI DI PATATE VIOLA AL PESTO DI CAVOLO NERO

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 1 kg. di patate viola
  • 250-300 gr. di farina manitoba
  • 1 uovo bio
  • sale q.b.
Pesto di cavolo nero:
  • 250 gr. di foglie di cavolo nero
  • 20 gr. di nocciole 
  • 30 g. di mandorle 
  • 1 cucchiaino di olio all’aglio o ½ spicchio d’aglio 
  • 30 gr. di Parmigiano o Pecorino (facoltativo)
  • 40 gr. di olio EVO
  • sale q.b.
PREPARAZIONE:
Lavate le patate e lessatele in acqua bollente salata per circa 30-40 minuti. Una volta cotte, scolatele e sbucciatele ancora calde, schiacciatele con lo schiaccia patate e raccogliete la polpa in una ciotola. Unite quindi l'uovo, un bel pizzico di sale e 250 grammi di farina; impastate il tutto con le mani, prima nella ciotola e poi su un piano di lavoro, fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto (se l'impasto risultasse troppo morbido, aggiungete man mano il resto della farina). Con l'impasto ottenuto formate dei filoncini, tagliateli a tocchetti e disponeteli su un vassoio leggermente infarinato. Copriteli con un canovaccio e fateli riposare in un luogo fresco.

Pesto di cavolo nero:
Dopo aver rimosso la costa centrale, cuocete a vapore per 5-7 minuti le foglie del cavolo nero, dopodiché raffreddatele in acqua e ghiaccio. Inserite nel boccale del frullatore le foglie cotte, il sale, le nocciole, le mandorle, l’olio all’aglio e l'olio EVO. Tritate tutti gli ingredienti sino ad ottenere un composto omogeneo. (Aggiungete anche il formaggio se lo usate).

Riempite una pentola di acqua e portatela ad ebollizione, salatela e cuocete gli gnocchi. Saranno pronti quando verranno a galla. Scolateli e conditeli con il pesto di cavolo nero. Servite gli gnocchi di patate viola completando il piatto con una spolverata di mandorle e nocciole tritate. 

venerdì 30 settembre 2016

Biscotti cocco e avena

Biscotti cocco e avena

Vado matta per la colazione, non la salto per nessuna ragione al mondo. Mi alzo dal letto e penso "wow giù in cucina c'è qualcosa di buono che mi aspetta" quindi scendo beatamente le scale con gli occhi ancora assonnati... da questo momento mi perdo per una bella mezz'ora. Appena sveglia desidero solo roba dolce, quindi mi fiondo sulla frutta matura, sui cereali -che son dolci già di loro-, semi oleosi, sciroppo d'acero, marmellata che alterno ogni giorno a dolci fatti con le nostre manine come le crostate, le torte lievitate oppure gli immancabili biscotti homemade. 
L'argomento biscotti però è un po' più impegnativo: se si preferiscono biscotti tra virgolette sani, prepararli in casa non è sempre facile... il rischio è di sfornare delle piccole pietre o comunque niente di vagamente friabile. I primi tempi lo sconforto mi faceva venir voglia di cedere all'acquisto. Ottenere la fragranza giusta a volte è frustrante, ci vuole pazienza e prove su prove. 
Poi un fortunato giorno arrivi a gustarti un biscottone perfetto... ecco questo è il momento di segnarsi per bene gli ingredienti e non pensarci più. Saranno sempre speciali e ti daranno grande soddisfazione. 
Oggi trovate la ricetta dei miei biscotti miracolosi: li chiamo così perché mi rendono felice solo a guardarli. Sono ricchi di fiocchi d'avena -il mio cereale d'eccellenza- e profumano di cocco -altro amore personale. Hanno un sapore nuovo, diverso dal comune.
Non vi resta che farvi tentare. Buona Colazione!


BISCOTTI COCCO E AVENA

INGREDIENTI:
  • 100 gr. di fiocchi d'avena
  • 50 gr. di cocco rapè
  • 90 gr. di zucchero di canna integrale
  • 100 gr. di farina integrale
  • 5 gr. di lievito per dolci
  • 50 gr. di latte (anche vegetale)
  • 30 gr. di olio di vinaccioli o EVO delicato
  • 20 gr. crema di arachidi non zuccherata
  • 2 gr. di fleur de sel
PREPARAZIONE:
Riducete in polvere con un frullatore la metà (50 gr.) dei fiocchi di avena.

Nella ciotola della planetaria (utilizzando la “foglia") o in una terrina (utilizzando una frusta) miscelate tutti gli ingredienti secchi: il cocco, l’avena (la polvere e i fiocchi) la farina integrale, lo zucchero, il sale e il lievito.

Emulsionate con un minipimer il latte, l’olio, la crema di arachidi; versate l’emulsione ottenuta negli ingredienti secchi ed amalgamate il tutto fino a formare un composto compatto. Mettete l’impasto su un piano infarinato, copritelo con della carta forno e stendetelo con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di circa ½ centimetro.

Spolverate l’impasto con fiocchi di avena e con un coltello ricavate dei biscotti di forma rettangolare di circa 7x2 centimetri.

Disponete i biscotti su una teglia foderata con carta forno e cuoceteli in forno per non più di 20 minuti a 180°. 

giovedì 15 settembre 2016

Crema di fagioli cannellini con funghi porcini

Crema di cannellini e porcini

Tempo di pioggia e quindi che si fa? Mi pare ovvio, si cucina;-) 
Se come me amate organizzarvi con la cottura dei legumi in anticipo -tipo nei momenti in cui state facendo altro in casa- e li buttate in pentola lasciandoli alla loro sorte per un po', vi ritroverete, dopo circa un'oretta, con un bel bottino da gestire come più volete e senza aver fatto il minimo sforzo. Vi va di mangiarli subito? Benissimo. Con un filo d'olio e due fette di pane tostato tirano su anche l'umore più nero. E poi magari sarebbe utile fare delle belle porzioni da tenere in freezer, pronte guarda un po' per preparare il piattino di oggi! Tanto speciale quanto semplice... 
Mi stupisco ancora nello scoprire che tante cose davvero buone hanno tempi brevissimi di realizzazione, basta solo giocare d'anticipo. 
Datevi una possibilità, provateci!
Il periodo dei Porcini freschi non dura molto però... questo è il momento giusto per acquistarli! 

CREMA DI FAGIOLI CANNELLINI CON FUNGHI PORCINI

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 250 gr. di fagioli cannellini secchi
  • 350 gr. di funghi Porcini freschi
  • 1 ½ litro di brodo vegetale
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 foglia di alloro
  • olio EVO q.b.
  • rametti di timo
  • sale e pepe
PREPARAZIONE:
Mettete i fagioli in ammollo in acqua fredda per circa 8/12 ore. Trascorso il tempo scolateli, metteteli in un tegame con la foglia di alloro, coprite con il brodo (tenendone da parte 1/4) e cuocete per 40-45 minuti.
A cottura ultimata frullate i fagioli con un filo di olio EVO e il brodo tenuto da parte fino ad ottenere la consistenza desiderata; regolate di sale.

Eliminate con un coltellino la parte finale del gambo dei funghi (dove sono presenti residui di terra), inumidite leggermente un panno o della carta da cucina e passatelo delicatamente su tutta la superficie del fungo per pulirlo dagli altri residui di terra, quindi affettateli.

Mettete sul fuoco una padella con un filo di olio EVO, lo spicchio d'aglio e i rametti di timo, unite i funghi e fateli saltare a fuoco vivace per 3-4 minuti, in ultimo salateli.

Servite la crema di fagioli ben calda, adagiatevi sopra i funghi e terminate con un filo d’olio extravergine di oliva.

mercoledì 31 agosto 2016

Crema di nocciole e cioccolato

Crema di nocciole e cioccolato
Nocciole, cacao e cioccolato... aggiungete un po' di zucchero, assaggiate e preparatevi ad immediato buonumore. La sensazione dura poco? Assaggiate ancora... potreste continuare con qualche altra cucchiaiata ma poi sarà dura fermarsi. Lo sa bene chi adora la crema spalmabile più famosa al mondo, è squisita e lo sarà fino all'eternità... non sarò di certo io a demonizzare quell'amato barattolo che pregavo mia mamma di mettere nel carrello della spesa, il sapore speciale delle mie merende dopo la scuola o dopo la fatica delle vasche in piscina. Ma visto che oggi faccio scelte più consapevoli in fatto di cibo e che il mio ruolo di mamma influenza queste scelte, la crema di nocciole che preferisco è quella fatta in casa, con pochi ingredienti e vere nocciole del Piemonte, uniche.
Per scelta, la mia versione è preparata con latte vegetale e zucchero integrale di canna ma nessuno vieta di adattare la ricetta ai propri gusti personali, con latte vaccino e altro tipo di zucchero ad esempio, oppure aromatizzata con cannella o altre spezie. Le strade sono infinite, proprio come la bontà del cioccolato!


CREMA DI NOCCIOLE E CIOCCOLATO

INGREDIENTI:
  • 100 gr. di nocciole tostate 
  • 100 gr. di cioccolato fondente
  • 100 gr. di zucchero di canna integrale
  • 10 gr. di cacao amaro
  • 130 gr. di latte di riso o altro latte vegetale
  • 2 cucchiai di olio di vinaccioli o extra vergine di oliva delicato
  • 1 bacca di vaniglia (facoltativa)
PREPARAZIONE:
Riunite le nocciole, il cioccolato tritato e lo zucchero nel boccale del frullatore, mixate fino ad ottenere un pasta densa e liscia. 
Scaldate il latte con il cacao in un pentolino con fondo spesso, unite i semi estratti dalla bacca di vaniglia e la crema di nocciole ottenuta. Amalgamate bene con una frusta, unite l’olio, e continuate a mescolare a fuoco basso per 4-5 minuti. 
Riempite un vasetto di vetro con la crema di nocciole e cioccolato e mettete in frigorifero. La crema si conserva per circa 3 settimane.

N.B. Dopo la cottura la crema risulterà liquida, ma dopo circa 3-4 ore di frigorifero assumerà la consistenza di una crema spalmabile.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...